Verso il Festival: al via il ciclo “Laicità Arte’

Home News Articoli Verso il Festival: al via il ciclo “Laicità Arte’
Verso il Festival: al via il ciclo “Laicità Arte’

Verso il Festival: al via il ciclo “Laicità Arte’

editor Comunicati 16 settembre 2017 Comments

Comunicato stampa dell’Associazione Itinerari Laici

Pescara 16 settembre 2017

Iniziano oggi le iniziative culturali “Verso il Festival’ che si terranno nel capoluogo abruzzese nei mesi di settembre e ottobre e che anticipano la X edizione del Festival Mediterraneo della Laicità che si svolgerà a Pescara dal 20 al 22 ottobre. Oggi, sabato 16 settembre, alle ore 17:30, presso il Museo Vittoria Colonna di Pescara, via Gramsci 1, piano terra – ingresso libero – prende il via ‘Laicità arte‘, ciclo di incontri durante i quali due critici d’arte affronteranno varie tematiche inerenti l’arte. Si parte con “L’opera d’arte nell’epoca digitale” a cura di Simone Ciglia che si propone di esplorare il vasto ambito della produzione artistica più recente classificato sotto la definizione di New Media Art.

Come ha spiegato lui stesso: ” si tratta di un tipo di arte entrata in vigore negli ultimi anni per descrivere una serie diversificata di pratiche artistiche nate dalla rivoluzione digitale e dall’avvento dei nuovi media (arte digitale, computer art, arte multimediale, net art, ecc.). Questo campo sarà navigato secondo direzioni rizomatiche (Deleuze-Guattari), cercando di stabilire connessioni nella complessità dei livelli estetici, culturali, politici”.
La serie di incontri proseguirà sabato 23 settembre e sabato 7 ottobre con due dibattiti col pubblico di Giovanbattista Benedicenti.

Lo spirito dell’iniziativa, illustrato dalla ideatrice e curatrice del Festival Mediterraneo della Laicità Silvana Prosperi: ” L’Arte con i suoi diversi linguaggi è imprescindibile per leggere la realtà e ad essa il Festival Mediterraneo della laicità dedica uno spazio significativo. Abbiamo scelto di approfondire il nesso tra laicità ed Arte perché questa è una componente esemplare della cultura, per il suo ruolo di rappresentare, criticare, modificare le forme di vita e le relazioni con il mondo in un rapporto di condivisione”.

Silvana Prosperi è stata premiata pochi giorni fa nell’incantevole scenario libanese di Tyr con il Premio Elissa-Didon istituito dalla Fondazione Tyr per “onorare il contributo significativo di una personalità femminile per il rafforzamento, l’uguaglianza di possibilità e l’affermazione del ruolo delle donne nella società del bacino del Mediterraneo”. Giovanni Di Iacovo, Assessore alla cultura di Pescara, ha dichiarato a proposito del premio:
“Sono felice di questo riconoscimento che ha premiato Silvan Prosperi a Tyr da parte della Fondation Tyr e il Programme MED 21.
Il Premio Elissa-Didon le è stato assegnato per l’ideazione e la realizzazione del Festival Mediterraneo della laicità che onora la città di Pescara da dieci anni e che questa amministrazione comunale e l’assessorato alla cultura vivamente sostengono come tra gli eventi di maggiore significato e qualità.
Il nome della nostra città, della regione Abruzzo e del nostro Paese è stato portato in un luogo del Mediterraneo, il Libano, che vanta tradizioni culturali di grande rilevanza”.

Lo scopo del Festival Mediterraneo della Laicità, il cui direttore scientifico è il noto professore Maurizio Ferraris, come si legge nel sito ufficiale della manifestazione pescarese www.itinerarilaici.it, è quello della “piena realizzazione di uno stato laico, neutrale rispetto a tutti i culti, indipendente da tutti i cleri, libero da qualsiasi concezione teologica, che consenta l’uguaglianza di tutti di fronte alla legge attraverso l’esercizio dei diritti civili garantiti fuori da qualsiasi convincimento religioso e che consenta altresì la libertà di tutti i culti.”