Decima edizione [2017]

Mobilità Totale

Home Decima edizione [2017]

 20 / 21 / 22 OTTOBRE 2017

AURUM / PESCARA

IL WEB, CONNESSIONE GENERALE MOBILITAZIONE TOTALE

I recenti scandali su fatti alternativi, post-verità e hacking hanno sollevato una costellazione di domande sull’intersezione degli strumenti digitali, la costruzione o la verifica della realtà e le questioni del potere e della scrittura. Tali domande sono state al centro delle discussioni teoriche e letterarie della filosofia continentale e della teoria critica per alcuni anni, derivanti da o spinte contro le asserzioni post-strutturalistiche riguardanti la morte dell’autore e il relativismo dell’ontologia. Oggi queste questioni sono articolate nel campo della techno-politica con una nuova urgenza.

La tecnologia militare  mostra come meglio non si potrebbe l’aggressività umana, quella della comunicazione è un’illustrazione  dell’idea che gli umani sono esseri sociali, quella della registrazione è la rivelazione della imprescindibilità degli archivi e dei documenti per l’esistenza della realtà sociale.

a cura del Direttore Scientifico del Festival Mediterraneo della Laicità, Maurizio Ferraris

“Si è spesso detto che internet è stata la quarta rivoluzione dopo Copernico, Darwin e Freud.  Dovremmo aggiungere, però, che proprio come le tre rivoluzioni che lo hanno preceduto il Web era prima di tutto una rivelazione – qualcosa che non capisco ancora ed ancora  non riesco ad averci a che fare in modo corretto. Quello che ci troviamo di fronte è un cambiamento cruciale come quello dal discorso orale alla scrittura, ma quest’ultima è stata ampiamente studiata, mentre le implicazioni ontologiche di questa ultima trasformazione sono stati ampiamente trascurate.

Copernico ha rivelato la struttura del sistema solare, Darwin le origini della razza umana, e Freud le basi della coscienza; il  Web – questa figura rivoluzionaria, senza un vero e proprio padre fondatore – ha rivelato la struttura profonda della realtà sociale, con un grado di evidenza senza precedenti. Si è dimostrato che la realtà sociale ha bisogno non solo della comunicazione, ma – molto di più – della registrazione, svelando il ruolo costitutivo dei documenti all’interno della realtà sociale, come dimostrato dal boom della scrittura degli ultimi trent’anni.

A causa di questo, il Web potrebbe essere l’epistemologico, l’ontologico e il tecnologico assoluti del nostro tempo – significato assoluto, ab-solutus, la rete che unisce tutti noi e non dipende da nulla (fatta eccezione per energia elettrica) ancora. Potrebbe essere la conoscenza assoluta del mondo e di noi stessi (che conosce le nostre abitudini e pensieri meglio di noi), non-conoscenza assoluta (quante stupidità si possono trovare online!); il potere assoluto (non v’è alcun potere economico, politico o militare al di fuori del web) e anche il dovere assoluto – l’imperativo categorico.

La manifestazione di questo assoluto è “documediality”, in quanto comporta la fusione tra i media (ora individuato dai social media, dove ogni soggetto è un potenziale emittente) e documentalità, vale a dire lo strato di documenti che fonda la costruzione della realtà sociale.” 

Stiamo lavorando alla programmazione della decima edizione del festival.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato!

Inviaci i tuoi dati, ti inseriremo nel nostro archivio.




Ho letto e accetto la Privacy Policy

Rispettiamo la tua privacy.
Riceverai al massimo 12 email l'anno per essere informato sulle iniziative dell'Associazione.
Il tuo indirizzo e-mail non sarà mai divulgato a terzi.
Scrivici una e-mail se vuoi cancellare il tuo indirizzo dal nostro archivio.