Verso il Festival: cicli d’arte e premio internazionale per Silvana Prosperi

Home News Articoli Verso il Festival: cicli d’arte e premio internazionale per Silvana Prosperi
Verso il Festival: cicli d’arte e premio internazionale per Silvana Prosperi

Verso il Festival: cicli d’arte e premio internazionale per Silvana Prosperi

editor Comunicati 15 settembre 2017 Comments

Si è appena conclusa la conferenza stampa al Comune di Pescara nella quale sono intervenuti Giovanni Di Iacovo, Assessore alla cultura del Comune di Pescara, e Silvana Prosperi, Presidente dell’Associazione Itinerari Laici.

Durante l’incontro con la stampa sono state presentate le iniziative culturali “Verso il Festival’ che si terranno nel capoluogo abruzzese nei mesi di settembre ed ottobre e che anticipano la X edizione del Festival Mediterraneo della Laicità che si svolgerà a Pescara dal 20 al 22 ottobre.

Nel dettaglio ecco il programma del Ciclo Arte:

  


La conferenza è stata anche l’occasione per informare i giornalisti di un importante premio internazionale ricevuto da Silvana Prosperi: la presidente del Festival Mediterraneo della Laicità è stata premiata pochi giorni fa nell’incantevole scenario libanese di Tiro con il Premio Elissa-Didon istituito dalla Fondazione Tyr per “onorare il contributo significativo di una personalità femminile per il rafforzamento, l’uguaglianza di possibilità e l’ affermazione del ruolo delle donne nella società del bacino del Mediterraneo”. Silvana Prosperi è stata quindi gratificata alla presenza di esponenti e membri delle istituzioni libanesi ed internazionali per l’ideazione e la realizzazione del Festival Mediterraneo della Laicità.

Lo scopo del Festival Mediterraneo della Laicità e dell’Associazione Itinerari Laici, come si legge nel sito ufficiale della manifestazione pescarese http://www.itinerarilaici.it,  è quello della “piena realizzazione di uno stato laico, neutrale rispetto a tutti i culti, indipendente da tutti i cleri, libero da qualsiasi concezione teologica, che consenta l’uguaglianza di tutti di fronte alla legge attraverso l’esercizio dei diritti civili garantiti fuori da qualsiasi convincimento religioso e che consenta altresì la libertà di tutti i culti.”

Giovanni Di Iacovo, Assessore alla cultura di Pescara della conferenza stampa, ha dichiarato:

Sono felice di questo riconoscimento che  ha premiato Silvan Prosperi a Beyrut da parte della Fondation Tyr ed il Programme MED 21. Il Premio Elissa-Didon  le è stato assegnato per l’ideazione e la realizzazione del Festival Mediterraneo della laicità che onora la città di Pescara da dieci anni e che questa amministrazione comunale e l’assessorato alla cultura vivamente sostengono come tra gli eventi di maggiore significato e qualità. Il nome della nostra città, della regione Abruzzo e del nostro Paese è stato portato in un luogo del Mediterraneo, il Libano, che vanta tradizioni culturali di grande rilevanza: dall’invenzione dell’alfabeto alle testimonianze di arte fenicia, punica e cananea con un Festival che raccoglie e valorizza  tutte le componenti dell’espressione democratica. Auguro a questo evento altrettanti successi sempre con la capacità di essere accompagnato dalla vicinanza e partecipazione attiva della Città e dei suoi amministratori che da questo sostegno possono trarre ulteriori momenti di riconoscimento e vanto. Con l’avvio del Ciclo di Arte, con la valida partecipazione di due importanti studiosi come Simone Ciglia e Giovanbattista Benedicenti, si apre VERSO IL FESTIVAL che preannuncia l’evento della decima edizione del Festival, traguardo importante di cui siamo fieri. Un ringraziamento a quanti lo rendono possibile e un grande in bocca al lupo per questo ed i futuri appuntamenti”.

Silvana Prosperi, ideatrice e curatrice del Festival mediterraneo della laicità  ha dichiarato: “Con questo riconoscimento è premiato, tramite me, un evento e soprattutto l’ambito territoriale e culturale che lo ospita e sostiene. A questo proposito, un vivo ringraziamento  va al Sindaco, Avv. Marco Alessandrini  ed all’Assessore alla Cultura, Dr. Giovanni Di Iacovo, che da sempre sostengono il Festival, primi tra i nostri  concittadini vicini all’evento, tra i più prestigiosi e convintamente aderenti allo spirito di libertà e di rispetto tra i popoli e le rispettive culture. Un particolare ringraziamento è dovuto all’Ufficio dell’Otto per Mille della Tavola Valdese per il sostegno finanziari essenziale  alla realizzazione del Festival. Il mio intento, con il sostegno ed il supporto delle Istituzioni più rappresentative del nostro territorio, è portare la candidatura del Premio Laici per il Mediterraneo, promosso dal Festival mediterraneo della laicità, nella rete dei Premi del Mediterraneo del Programma Med 21 per offrire a Pescara, all’Abruzzo e al nostro Paese un ambito di relazioni di grande qualità. Sul tema del rapporto tra diritto e condizione femminile, tra i paradigmi più indicativi per la promozione dei Diritti umani. Nostro intento è lavorare per iniziative e relazioni in grado di contribuire a portare l’Abruzzo in un contesto di rilievo nel Mediterraneo. A questo fine, vorremmo continuare a spendere energie per inserire un’iniziativa culturale della nostra regione a rappresentarla con onore e prestigio in una realtà internazionale di grande qualità a testimoniare le capacità e l’impegno del nostro territorio verso la promozione dell’eccellenza nel Mediterraneo e rafforzare la cooperazione tra le istituzioni e le persone che lavorano per raggiungere questo obiettivo”.